7 suggerimenti per i professionisti STEAM e le future mamme

La mia piccola bambina sta quasi compiendo 6 mesi questa domenica 13 maggio e questa è la prima volta nella mia vita che sarò celebrato come mamma .

Sono passati 2 mesi da quando sono tornato alla mia vita professionale dopo il congedo di maternità. Credo che sia tempo di riflettere su come sono state la mia gravidanza e la mia breve esperienza di maternità sia in termini di carriera che di prospettive private.

Claire Mattelet, autrice di questo post sul blog e direttore del programma STEAM PWI di Bruxelles

Prima di tutto, lascia che ti rassicuri … Come ingegnere di 38 anni, sto ancora cercando l’equazione di equilibrio perfetta per poter gestire entrambe le attività! La mia curva di apprendimento è ripida come credo che sarebbe per ogni donna STEAM, spesso richiesta di lavorare 60 ore alla settimana e concentrarsi su un campo molto specializzato.

Quindi quali parametri ho preso in considerazione per ponderare l’equazione ed essere in qualche modo in uno stato meno sbilanciato?

Questi sono 7 suggerimenti che applico che mi hanno aiutato finora.

1) Seleziona l’entourage giusto

Questa è la mia regola numero uno.
Il mio partner è favorevole allo sviluppo della mia carriera e crede nell’uguaglianza di genere. Sta anche aiutando con le attività quotidiane della casa e questo mi permette di avere un po ‘di tempo con mio figlio quando torno dal lavoro. Inoltre, possiamo sempre fare affidamento sulla nostra famiglia e sulla nostra rete (nonni, sorelle, amici, ecc.) In caso di problemi.

Crediti: allthefreestock.com

Per quanto riguarda il lavoro, ho imparato a essere più selettivo con le persone con cui passo il tempo. Mi piace essere circondato da menti positive, rilassate e determinate e questo mi aiuta a trovare risorse e concentrazione.
Una delle persone chiave entourage al lavoro è il tuo manager di linea . Se non ottieni un buon supporto da lei / lui, perderai molta energia sul lavoro cercando di giustificarti. Questa è molta energia sprecata di cui invece avrai bisogno quando torni a casa con la tua nuova famiglia. Se il tuo capo non è d’accordo con te all’80% dopo lunghe ore di dibattiti, può essere utile iniziare a cercare altre opportunità in altri dipartimenti o anche in un’altra società.

Crediti: allthefreestock.com

Ho informato il dipartimento delle risorse umane dopo il mio terzo mese di gravidanza per preparare il congedo.

Ho selezionato con cura la persona che ha preso il controllo da me e ho scelto di assumere una madre della mia età che aveva un bambino piccolo e che aveva avuto abbastanza successo nel suo lavoro. Il ragionamento alla base della mia decisione è stato che le mamme che lavorano con successo di solito sono molto efficaci nel multitasking nell’ambiente di lavoro perché hanno più esperienza nel farlo. La persona che mi è subentrata ha ottemperato pienamente a questo e mi sono sentito rassicurato mentre si prendeva rapidamente cura di un numero crescente di file :-). Ha condiviso con me molti consigli utili per la mamma (di cui sono per sempre grato!) E potrei già proiettarmi su come sarebbe il mio lavoro una volta tornato!
Ho iniziato le sessioni di trasferimento delle conoscenze con il mio backup a partire dal mio sesto mese di gravidanza. Questo mi ha permesso di smettere di viaggiare in aereo o di fare lunghi viaggi in auto dal mio 7 ° mese in quanto il mio backup era abbastanza sicuro da andare da solo a incontrare i clienti.

Ho lasciato una matrice di responsabilità per la mia squadra durante la mia assenza e mi hanno contattato solo in caso di estrema urgenza. Avevano una chiara comprensione di come la collaborazione avrebbe funzionato tra loro e l’importanza del loro ruolo in diversi progetti.

Alla fine, non ho fatto molte vacanze all’inizio della mia gravidanza e le ho lasciate per le settimane difficili alla fine.

3) Concentrati completamente sulla tua famiglia durante il congedo di gravidanza

Sebbene un giorno potessi preoccuparmi del mio ritorno al lavoro, ero così impegnato e impegnato con la nostra nuova famiglia che ho approfittato del mio congedo di maternità di 4 mesi.

Alla fine, ho pensato che se avessi perso il lavoro o non potessi far fronte all’alto livello di esigenza richiesto quando sarei tornato, avrei sempre trovato un’altra sfida di carriera altrove. La maternità mi ha reso più impavido.

4) Sii un appassionato e competente STEAM o … cambia lavoro

La maternità richiede molta attenzione. È quindi difficile combinare un’altra attività se non c’è passione o interesse nel perseguirla.
Le donne STEAM sono molto specializzate, quindi solo le mamme che lavorano che hanno raggiunto un alto grado di competenza avranno successo. Se non sei abbastanza competente o appassionato, è meglio considerare di cambiare lavoro. La curva di apprendimento alla fine sarà troppo ripida o la tua attenzione non sarà abbastanza forte da raggiungere i tuoi obiettivi.
Competente o no, giocoleria tra il tuo lavoro e la maternità sarà molto stimolante, ma non è molto più facile lavorare quando hai una passione per il campo in cui lavori?

5) Impara a delegare lavoro e compiti privati

Come donne STEAM, questo può essere molto difficile perché tendiamo a voler fare le cose nei dettagli e con il brio. Ma fidati di me, questa regola è fondamentale se non vuoi affondare . Alla fine, applica la legge di Pareto (80/20), nessuno è perfetto!

E, per favore, usa Internet o altre app per i tuoi acquisti: consegne a cena quando non hai il tempo di cucinare, generi alimentari e altri articoli per bambini …

6) Usare il tempo con molta attenzione e concentrarsi

Ho osservato che le mamme in carriera di successo selezionano attentamente le attività su cui trascorreranno del tempo. Al lavoro, concentrati solo su quelli essenziali che soddisfano i loro obiettivi e dedica meno tempo a sostenere altri obiettivi.

Crediti: allthefreestock.com

Poiché la maggior parte delle mamme che lavorano credono nel supporto collettivo , condivideranno e sosterranno anche la loro vera rete di colleghi. Quasi mai, li ho visti navigare sui siti web per cose diverse da quelle relative al lavoro.
Allo stesso modo, hanno scelto con cura gli eventi professionali / privati a cui parteciperanno (per quanto tempo starò fuori casa, qual è l’elenco delle presenze
dell’evento? Cosa c’è per me? )

7) Pianificare e pianificare il backup in anticipo!

Ci sono stati giorni in cui mio figlio era malato quando è entrato nell’asilo nido e ha iniziato a costruire il suo sistema immunitario.
A volte sono molto nervoso al lavoro, sapendo che l’asilo nido potrebbe chiamare e chiedere di prendere mio figlio prima (… il mio telefono in genere squilla durante una riunione con un cliente). Fortunatamente, il mio backup è il mio partner che lavora da casa e può prendere mio figlio all’asilo nido.
Nei nostri piani (vacanze, selezione dell’asilo nido, alloggi vicini al lavoro …) abbiamo deciso di cercare il tempo di qualità piuttosto che il prezzo più economico . Ad esempio, nostro figlio si reca in un asilo nido inglese privato che si trova a poche centinaia di metri da casa nostra e che sta tornando dal lavoro. Certo, è più costoso di altri asili nido ma risparmiamo così tanto tempo inestimabile su base giornaliera !
Io e il mio partner abbiamo anche predisposto un’agenda combinata che evita i conflitti delle agende e che dobbiamo cercare qualcuno che si prenda cura di nostro figlio all’ultimo momento.

Qual è la tua esperienza come mamma lavoratrice? Mandaci una mail e condividi il tuo randagio con noi!
Vuoi essere aggiornato sulle attività del nostro programma STEAM o su altri eventi: iscriviti alla nostra mailing list !