Tasche del tempo: una giornata da rockstar per la mamma che lavora a casa


Sono sempre stato bravo a sfruttare le tasche del tempo.

Scrivo questo post perché per una volta mi sento una rockstar, ma sto ridendo di me stesso sul perché mi sento una rockstar. E prima di andare oltre, lasciatemi esprimere il fatto che non tutti i giorni sono un tipo da rock star. Alcuni giorni, controlla che – molti giorni da mamma che lavora a casa non sono facili.

Tuttavia, adoro i miei giorni che tendono a fondersi in qualche modo in un bellissimo oblio, ma ci sono molte volte in cui realizzo molto poco di ciò che ho deciso di fare. Sto lentamente imparando che va bene.

Uno dei motivi principali per cui ho iniziato a scrivere questo blog è che credo sinceramente che la maggior parte delle madri stia facendo del proprio meglio. Non tutti, ma la maggior parte delle madri che conosco stanno davvero facendo tutto il possibile. Che tu sia una mamma casalinga, che lavora o che lavori a casa, hai le mani piene e a volte devi solo fare un passo indietro e riconoscere che sei una rock star.

Anche se questo termine ha una definizione diversa rispetto a quando ero all’università, sono orgoglioso dei miei nuovi modi da rockstar.

Lo scrivo un martedì. Il mio bambino va all’asilo il martedì e il giovedì, quindi ho un paio di giorni per concentrarmi sul mio lavoro da freelance senza il mio adorabile figlio che corre nel soggiorno, mi strattona la camicia e fa tutto ciò che dovrebbe essere un bambino di due anni facendo, che sembra essere incredibilmente controproducente per la mamma che lavora a casa.

Comunque, il martedì non è solo un giorno per aggiornarmi sul mio lavoro; sono anche un giorno per recuperare il bucato, cucinare qualcosa di decente, pulire la casa, passare un po ‘di tempo con il mio bambino di due mesi e altro ancora.

In realtà, il martedì è ancora un tipo di giornata maratona e a volte mi trovo a correre letteralmente per completare un’attività dopo l’altra. Scherzi a parte, mi faccio sudare e in questi giorni raddoppio come cardio.

Certamente non mi lamento. Adoro questa mia nuova vita, ma se qualcuno pensa che una madre che sta a casa o lavora part-time a casa frequentemente guarda telenovele, si alza in piedi e ha “solo molto più tempo”, non è così.

Ho più tempo con i miei figli, il che mi rende felice e lavora per me, ma in realtà non ho tempi di inattività aggiuntivi. Fortunatamente mi sono sentito abbastanza preparato per questo quando ho scelto di cambiare il mio stile di vita, che potrebbe non offrire più tempi di inattività, ma sicuramente mi dà meno stress.

Torna al mio punto. Sono orgoglioso di trovare sacche di tempo e fare cose. È sempre stato un inquilino della mia personalità che ha i suoi aspetti positivi e negativi. Positivi, beh, perché sono affidabile, negativi, perché quando stabilisco un obiettivo, divento ossessivo.

E non importa quale sia questo obiettivo: atletico, educativo, professionale, ecc. Ora i miei obiettivi consistono in elenchi quotidiani, organizzati oggi che riempiono il mio calendario da parete.

Un giorno i miei obiettivi erano di completare un articolo di 2.000 parole, lavorare fino a due minuti di pancia (per il bambino, non io), completare un progetto artigianale con il mio bambino, fare una passeggiata, andare oltre le preposizioni con il mio bambino ( questo è in realtà in una lista di controllo della scuola materna che ho trovato, e l’ho letteralmente fatto correre in giro, sopra e sotto una sedia – divertente), andare in biblioteca e leggere libri con i miei figli, fornire la ricerca per i miei prossimi due articoli sui cani, organizza i giocattoli, correggi un articolo sui campeggi, pulisci e metti via i piatti e gioca fuori nella piscina per bambini.

Pensaci, quel giorno mi sono sentito anche una rockstar.

E questo non include nemmeno i cambiamenti quotidiani del pannolino, il bacio delle ferite, il canto delle ninne nanne, il conteggio fino a tre. . .

Ma ci sono giorni in cui i miei piani vanno male: il bambino non vuole fare un sonnellino. Il bambino si ammala. Non riesco ad arrivare a un articolo perché il mio bambino di due mesi sta attraversando uno scatto di crescita e vuole allattare tutto il giorno o il mio bambino decide di lanciarsi per un lungo periodo d’ira per non ottenere patatine per colazione.

Come persona che prospera nella routine, sto imparando a non impazzire quando le cose non vanno come previsto.

A volte non tutto viene fatto. A volte lo fa. In qualche modo trovo il modo di rispettare le scadenze obbligatorie.

Alcune recenti importanti esperienze di vita mi hanno insegnato che sono fortunato. Sono molto fortunato E va bene se la lista delle cose da fare che ho creato (che, sì, ne ho una montagna che scrivo ogni giorno), non viene eseguita. Uso un sacco di tempo per fare ciò che posso, e oggi mi sto dando un po ‘di credito perché, come fanno tante mamme, sto facendo tutto il possibile.

Oggi mi sono sentito come una rock star perché ho finito tre articoli in anticipo, ho pulito la cucina, fatto un carico di biancheria, cucinato un tacchino, scritto e-mail a quattro clienti, lavato i pavimenti, organizzato la dispensa, cercato un altro articolo per cani, letto al mio bambino, ha preso l’altro figlio dall’asilo nido, ha scritto questo post sul blog e ha trascorso del tempo solo con i miei due ragazzi alla fine di una giornata molto impegnativa. E da venerdì a lunedì la mia attenzione cambierà di nuovo mentre passo il tempo con quei due mascalzoni.

Dopotutto, la vita è breve e sono fortunata a poter scrivere da qualsiasi luogo (in qualsiasi momento, compresa la mezzanotte), quindi stiamo facendo un viaggio in spiaggia. Rock on!


Originariamente pubblicato su lovemommynow.com il 25 aprile 2018.