Una guida in sette passaggi per connetterti meglio con il tuo ragazzo difficile

Una guida in sette passaggi per connetterti meglio con il tuo ragazzo difficile

Mia figlia è molto intelligente, ma è sempre al telefono; mio figlio non dorme fino al mattino presto, e poi è uno zombi a scuola; il mio ragazzo non ci parla e non sappiamo cosa sta succedendo nella sua vita. Questi non sono i rari ritornelli che sentiamo dai genitori degli adolescenti.

Non si può negare il fatto che essere genitori sia difficile. Ho una figlia adolescente e il più delle volte è una bambina adorabile. Mia moglie pensa che mia figlia possa farmi ballare sul suo mignolo. Allo stesso tempo, ho lottato con le mie stesse emozioni quando la vedo distratta dal suo cellulare, non spingendosi abbastanza negli studi. La mia lotta non è molto diversa dagli innumerevoli altri genitori che hanno a che fare con adolescenti. Nel corso degli anni, ho cercato di escogitare la mia formula per affrontare situazioni difficili. Ho imparato a cercare una struttura migliore della mia e a comprendere da tutte le conoscenze a nostra disposizione.

Questo articolo è condividere il framework che ho imparato a distribuire.

1. Diventa un lottatore

È stato molto frustrante per me vedere mia figlia lottare attraverso semplici compiti scolastici e non perseverare abbastanza nei suoi momenti di lotta. Durante una riunione scolastica, il suo preside mi ha implorato di diventare un lottatore per apprezzare il suo mondo.

Mia figlia è una brava nuotatrice e ha partecipato al concorso scolastico. Non so nuotare e non ho fatto alcun serio tentativo di impararlo. Così, ho deciso di assumere deliberatamente un compito che mia figlia conosce meglio di me. Ha una gran quantità di consigli quando sto sbuffando e sbuffando in piscina. E per me, all’improvviso, la scarpa è sull’altro piede. La mia lotta con il nuoto ci ha fornito una piattaforma per apprezzare l’un l’altro i mondi. Per esigere perseveranza da lei, devo dimostrare la mia. Fidati di me, è un compito difficile e temo ogni volta che devo andare in classe.

Il mio semplice consiglio da due centesimi qui è di assumere un compito che tuo figlio faccia meglio di te. Può essere un’inversione divertente e piena di battute. Inoltre, ti dà una sbirciatina al mondo in cui un compito apparentemente facile richiede tempo per imparare e padroneggiare. Nel processo, potresti acquisire una nuova abilità, e non è un cattivo affare.

2. “Har ek friend zaroori hota hai” (Ogni amico è importante!)

Airtel è venuto con questo jingle per corteggiare i giovani adulti. Ha attinto piacevolmente allo spazio emotivo degli adolescenti. Gli amici sono le SOLO cose importanti in questa epoca. I genitori vengono improvvisamente spinti alla periferia e gli amici hanno trasformato il tuo dolce e innocente bambino in un alieno irritabile. I genitori raramente sono pronti a lasciare andare i loro figli.

La fase adolescenziale segna l’inizio di un’intensa socializzazione. I bambini diventano consapevoli della loro interazione di gruppo e identità sociale. È una fase in cui l’opinione di amici, compagni di classe e insegnanti conta molto. I genitori possono fare un ottimo servizio a se stessi riconoscendolo come una fase di sviluppo in cui i loro figli stanno imparando a formare il loro gruppo sociale. Dai loro spazio e comprendi il ruolo degli amici.

3. Daddy Cool non è più vero

Siamo stati tutti in una situazione in cui i nostri adolescenti imbarazzati ci guardano in situazioni sociali e trovano il nostro comportamento, il nostro abbigliamento, il nostro canto straordinariamente fastidioso e imbarazzante di fronte ai loro amici. Non siamo più i “bravi genitori”.

“Quando gli adolescenti iniziano a districarsi dalla loro gente, inevitabilmente categorizzano ogni comportamento di un genitore in una delle due categorie: quelli che rifiutano e quelli che intendono adottare. Sfortunatamente, per la pace della famiglia, ognuna di queste categorie crea il proprio problema per gli adolescenti intenzionati a stabilire la propria individualità. In breve, gli adulti possono trovarsi in una stagione di genitorialità quando nulla di ciò che fanno si adatta ai loro adolescenti. ” Lisa Damour, Perché gli adolescenti diventano” allergici “ai loro genitori nel New York Times.

Invece di preoccuparci inutilmente di ciò, possiamo riconoscerlo come una fase di crescita naturale. Possiamo usarlo come un’opportunità per guardarci con una nuova serie di occhi e ridere un po ‘delle nostre idiosincrasie. Inoltre, dobbiamo usare il nostro cervello adulto per dirci che va bene perdere alcune battaglie.

4. Sviluppo neurologico: non sei ancora adulto

La fase adolescenziale è contrassegnata dall’improvvisa corsa della crescita fisica e da un’ondata ormonale di accompagnamento. Il cervello umano subisce cambiamenti significativi durante questa fase, in particolare nella regione della corteccia pre-frontale (PFC). Svolge la funzione esecutiva nel cervello. Indipendentemente dall’intelligenza che tuo figlio può dimostrare, la parte PFC del cervello richiede tempo per svilupparsi. Il compito fondamentale svolto da PFC è prendere decisioni razionali che abbiano un impatto a lungo termine.

“Una combinazione di studi comportamentali e fMRI ha dimostrato lo sviluppo di funzioni esecutive, ovvero abilità cognitive che consentono il controllo e il coordinamento di pensieri e comportamenti, che sono generalmente associati al PFC. Gli studi comportamentali delle prestazioni su compiti tra cui controllo inibitorio, velocità di elaborazione, memoria prospettica, memoria di lavoro, processo decisionale e assunzione di rischi continuano a svilupparsi durante l’adolescenza. ” Sviluppo cognitivo sociale durante l’adolescenza di Choudhury, Blakemore e Charman

L’adolescenza non è una fase facile da negoziare per gli adolescenti. Essere presenti e coinvolti nel processo decisionale. Potrebbe essere necessario definire la tabella di marcia per tutte le scelte che tuo figlio sta affrontando. È una passeggiata sul filo del rasoio. Vuoi che i tuoi figli siano indipendenti, ma allo stesso tempo, devi ricordare che il loro cervello biologico non è completamente formato per prendere una decisione a lungo termine. Quindi devi essere in giro e cercare di influenzare sottilmente le loro decisioni.

5. Mantieni la calma quando gli adolescenti non dormono presto

Gli scienziati non conoscono ancora la ragione del cambiamento nell’orologio del corpo degli adolescenti, ma la pigrizia non è la ragione. Potrebbe essere dovuto ai cambiamenti ormonali nel corpo, ma è vero che gli adolescenti non dormono presto. È un fenomeno universale e tuo figlio non mostra comportamenti devianti. Puoi leggerlo qui e qui.

I cambiamenti ormonali non mitigano il quanto del sonno. Gli adolescenti hanno bisogno di ben otto ore di sonno. Il punto di partenza qui è il riconoscimento del turno e il riposo durante il pomeriggio (o qualunque cosa funzioni meglio: mentre vai a scuola o sulla via del ritorno). A volte potrebbero voler dormire nel bel mezzo della giornata (quando preferiresti studiare) o la sera (che potrebbe farti arricciare il fumo dalle orecchie perché senti che dovrebbero essere fuori a giocare) ma probabilmente stanno solo recuperando nelle loro otto ore. Quindi rilassati!

6. Stai guardando

Una delle lezioni più difficili che ho imparato è che non c’è differenza tra guidare una squadra e genitori. La tua squadra non ascolta te e i tuoi figli, sicuramente, non sta ascoltando i tuoi suggerimenti più sani. Ma ti stanno guardando come un falco. Come genitori, continui ad essere il loro miglior insegnante. In che modo gestisci lo stress, i problemi di salute, le relazioni sono le abilità di vita che stai trasmettendo ai tuoi figli. Le migliori lezioni vengono apprese attraverso l’osmosi. Potrebbe esserci una fase in cui i tuoi figli rifiuteranno tutto ciò che fai (per uscire dalla tua identità), ma non dimenticheranno mai dove hai mostrato la tua vera passione. E che copieranno sicuramente nella loro vita.

7. Essere un allenatore di nuoto

Questa è la mia analogia preferita da offrire ai genitori. Ho visto innumerevoli genitori confusi riguardo al ruolo che dovrebbero svolgere nella vita dei loro adolescenti. Nella mia esperienza (ho iniziato questo articolo con il nuoto), ho tratto ispirazione dal guardare gli allenatori di nuoto. Il compito di un allenatore di nuoto non è quello di nuotare per conto dello studente e allo stesso tempo di non far annegare lo studente nell’acqua. Si tratta di abbattere un compito complesso di nuotare a piccoli passi e perseverare a padroneggiare un’attività essenziale prima di passare a quella successiva.

Crescere è difficile e la genitorialità è stressante. È una dura realtà della vita che non c’è abbastanza supporto disponibile sulla genitorialità; non ci sono marcatori ben definiti; e non abbastanza modelli da seguire. Forse perché il ruolo dei genitori sembra cambiare con ogni generazione. È un apprendimento tutto esperienziale e possiamo trarre conforto dalla condivisione di esperienze con altri genitori che sono ugualmente confusi e che gettano le mani in acque profonde. Quindi prendi una pillola fredda e non dimenticare, per quanto ti possano irritare ora, nessuno li ama più di te. Quindi assicurati di continuare a trasmetterglielo con parole o gesti. E sebbene non sia così ovvio in questo momento; anche loro ti adorano ma, ovviamente, inizieranno a mostrarlo solo tra un decennio.