Landing My Dream Job

Negli ultimi anni, sono rimbalzato da parecchi lavori senza uscita. Questi lavori erano principalmente nei call center. Per quelli che non hanno mai lavorato in un call center, in realtà ti faranno morire dentro. È la stessa cosa ogni giorno. Ripeti la stessa sceneggiatura 80 volte al giorno. Il tuo datore di lavoro ti mentirà e ti dirà che si preoccupano per te e che c’è così tanto spazio per l’avanzamento fintanto che ha messo il lavoro dentro. Questo non potrebbe essere più lontano dalla verità. Tutto quello che gliene frega sono i numeri. Quante chiamate gestite, quante chiamate perse, hai venduto abbastanza. A loro non importa del servizio clienti che fornisci solo il risultato finale. Per quanto riguarda l’avanzamento, è uno scherzo. Le persone che sono brave nel loro lavoro non vengono mai promosse perché non vogliono toglierle dal telefono e quelle che fanno schifo assolutamente sono quelle promosse e che hanno ricevuto il rilancio. Tuttavia, il call center mi ha dato 9–5 ore, nonostante dovessi lavorare il sabato. Quindi, lavorando 9–5, non dovevo portare a casa il lavoro con me, era perfetto. Ho scoperto che mi sbagliavo. Mi sentivo stupido, mi sentivo un robot. Si scopre che ha risposto alla domanda: qual è il lavoro dei miei sogni?

Per me, il lavoro dei miei sogni è simile a questo; un’ambientazione da ufficio, parte di una squadra, il mio spazio di lavoro, usando il mio cervello ed essendo una risorsa per l’azienda per cui lavoro. Così ho iniziato a cercare e 3 mesi fa sono arrivato proprio a quello. Il mio lavoro dei sogni. Ho assunto una posizione come receptionist medica per una pratica di chirurgia generale e bariatrica molto impegnata a Syracuse, New York. Dopo 3 mesi di apprendimento il più possibile e dimostrando che sono affidabile, affidabile e organizzato, sono stato promosso a un pianificatore chirurgico bariatrico. Vado a lavorare ogni giorno e incontro nuove sfide, devo pensare fuori dagli schemi per lavorare con pazienti, medici e compagnie assicurative per ottenere la chirurgia e le procedure approvate. Lavoro con un team per assicurarmi che il medico, il paziente e tutti i soggetti coinvolti siano consapevoli di ciò che sta accadendo. Alla fine parto orgoglioso del lavoro che faccio e mi sento mentalmente soddisfatto.

Posso dire, oltre ogni dubbio, sto vivendo il mio sogno e sto vivendo la mia vita migliore.