Due parole che cambieranno la tua vita, grazie

Riesci a immaginare questo mondo senza le parole grazie?

Se hai usato le parole conosci già la loro magia. Ma non fa male avere un promemoria, che grazie dovresti essere una parte importante della nostra conversazione quotidiana. Perché questa semplice ma potente frase può perdersi nel nostro mondo egocentrico.

Come alcuni potrebbero trovare irrilevante dirlo a coloro che pensano già sappiano quanto li apprezzano. O quando si riceve l’autopilota e diventano titolari invece di gratitudine. È un peccato dire grazie, puoi diventare un ripensamento o non pensarci affatto. È maleducato. E può influire sul modo in cui le persone fanno per te.

Ma dire grazie non significa solo essere educati. Benedice le persone a sentirlo, perché ciò che sentono è che qualcuno li vede. È l’elogio che desideriamo, ma che abbiamo paura di chiedere, la dott.ssa Laura Trice, MD, nel suo discorso di Ted, suggerisce: “Ricorda di dire grazie”.

E dal momento che la maggior parte delle persone non va in giro dicendo: “Ehi, guarda cosa ho fatto laggiù, questo merita un ringraziamento”. Incoraggia le persone a chiedere ai loro cari come possono mostrare il loro apprezzamento.

La verità è che dire grazie non riguarda solo la gratitudine, ma anche il rispetto. “Dire grazie significa che riconosci che qualcuno ha avuto una scelta. Non dovevano fare qualcosa in un certo modo. Non hanno dovuto sceglierti ma hanno scelto te “, ha detto Myleik Teele.

Si diletta nell’importanza di dire grazie, nel suo episodio podcast “Cose da lasciare nel 2017”. Non dire grazie abbastanza ha fatto il numero due nella lista. Non solo incoraggia i suoi ascoltatori a dire grazie, ma a fare un passo ulteriore e ad estendere i loro ringraziamenti. Non fa male includere il nome della persona e dire cose come “Grazie mille” e “Lo apprezzo davvero.”

Il fatto che questo sia anche un argomento di discussione, parla in modo massiccio del nostro mondo. È triste che dobbiamo essere incoraggiati a ringraziare quando siamo sul punto di ricevere la generosità di qualcuno.

Ma non importa chi tu sia o con chi hai a che fare, dire grazie va molto lontano. Fa sentire le persone apprezzate. Inoltre dà loro la volontà di fare di più e non sempre per obbligo. Ricorda, la tua gratitudine non è sempre ovvia, ma dire grazie è sempre gratuito.

Come fai a sapere quando dire grazie è appropriato? È sempre appropriato. Se sei mai stato alla ricezione di un vero grazie, capisci cosa intendo. E se non ne hai mai ricevuto uno, lo sai anche.

Cerco di vivere secondo le parole: “Fai agli altri quello che vorresti fosse fatto a te”. Sono un convinto che se pratichiamo questa regola, il mondo sarebbe un posto migliore. Detto questo, non conosco nessuno che non voglia sentire grazie. Quindi dillo spesso, genuino e tante volte quanto basta per far sapere a qualcuno che lo apprezzi.

Quindi, grazie per aver letto. Spero che le mie parole servano da promemoria per mostrare la tua gratitudine spesso a partire da un piccolo ringraziamento.