Un chin-wag con Melbourne DJ, YO! MAFIA

Di recente abbiamo fatto un giro con Melbourne DJ, YO! MAFIA su piatti condivisi di vietnamiti ad Hanoi Hannah Windsor, ci siamo imbarcati in un vagone mento a volte sconclusionato, a volte personale, sempre divertente. Ecco una domanda e risposta diretta, senza filtro, direttamente dalla bocca del cavallo.

BeetBox: Sei noto per i tuoi spettacoli ad alta energia, come diamine tieni tutta quell’energia? Il rimbalzo viene, almeno in parte dalle tue scarpe da ginnastica?

YO! MAFIA: Stranamente sto scherzando con tutti i miei amici sul fatto di indossare degli stivali da luna epici che hanno costruito in sospensione! Devo dare un’occhiata a un colab con la NASA. Sinceramente, la tua ipotesi è buona quanto la mia da dove proviene tutta l’energia. Mi ha sconcertato per anni, tanto più negli ultimi tempi con un sacco di persone che hanno commentato quanta energia sono i miei spettacoli. Rispondo all’energia come una spugna. È una porta girevole della più pura energia più estatica da un palco all’altro, da una folla all’altra e continua a girare in una figura infinita otto. Quindi puoi immaginare come mi sento quando esco dal palco. Nutro l’atmosfera.

BB: Abbiamo letto che eri una b-girl (lo sei ancora?) È vero che sei arrivato al punto di vincere ogni comp che hai inserito?

YM: Haha, hai fatto le tue ricerche. Sì, guarda, non è stato così difficile nel 1985 al Red Light Discos di Adelaide. Mentre le altre ragazze erano sul retro mentre facevano il robot o un’onda goffa del corpo, ero davanti e al centro a spezzare i dorsali e i blocchi mentre rubavo il cuore di tutti! Non mi sono mai allontanato da un pubblico soprattutto quando si tratta di una buona comp dance, quindi penso che l’allenamento OTT (sopra le righe) di Young Talent Time sia stato molto utile. Sto ancora cercando di imparare a comporlo, non ci riesco molto.

BB: Sei spinto naturalmente a voler essere il migliore e non fermarti finché non ci arrivi? O ti stai solo facendo, e il successo è un prodotto secondario?

YM: Sicuramente quest’ultimo. Non sono una persona fortemente motivata, lo ammetto. Penso di aver avuto molta fortuna e mi sono sbarazzato del mio culo – la mia etica del lavoro non è da nessuna parte, ma detto questo, non mi è mai sembrato di lavorare, quindi questo è ciò che mi porta a credere che non sono “così” guidato. Sono un truffatore OG e posso mettere in rete i calzini da chiunque (ad esempio – parlare parlare parlare e parlare ancora di me) ma il successo è sempre stato un enorme vantaggio aggiunto. Non è ciò che mi spinge. Ciò che mi spinge è avere passione e un amore autentico immortale per quello che faccio, non importa cosa sia. Vado 0–100 molto rapidamente con tutto ciò che amo, che si tratti di musica, carriera, amore, amici, cibo. Alcuni lo chiamano eccessivo. Lo chiamo appassionato.

BB: Parlaci di alcune importanti influenze nella tua vita.

YM: Per quanto riguarda la carriera, è sempre stata la regina Latifah. È stata una delle prime rapper femminili riconoscibili nel gioco che ha trasformato il suo amore per l’hip hop in una società di produzione e un business a pieno titolo, molto prima che qualcuno nell’hip hop pensasse a livello imprenditoriale. Ha abbattuto così tante barriere e attraversato tutte le piattaforme dalla musica, alla TV, al film alla produzione. Ha avuto un impatto così grande sulla scena Hip Hop e una longevità che riflette la sua folle etica del lavoro e il rifiuto di essere inscatolato.

BB: Sei sulla strada molto, come fai a stare sano di festa, passando da uno spettacolo all’altro?

YM: Non vedrai quasi mai un drink nella mia mano a meno che la sua acqua non sia di grande aiuto. Non mi interessa perdere tempo mentre mi esibisco (il più delle volte ahah!). Mi piace essere presente al 100% e nella zona per tutti gli spettacoli. Faccio molta cura di me stesso dopo ogni spettacolo con massaggi, chiro, agopuntura, nuoto, meditazione. Un sacco di silenzio e io il tempo. Fa davvero molta strada.

BB: Parlaci di una giornata tipo per te che porti a uno spettacolo.

YM: Se si tratta di un set VDJ, c’è molta preparazione in ogni spettacolo con l’approvvigionamento dei migliori video musicali, riferimenti alla cultura pop e gif che si allineano all’evento. Ogni spettacolo che faccio è completamente su misura per l’evento, quindi cambia ogni volta che mi esibisco. Devo produrre e modificare ogni video e aggiungere tutti i miei YO! I pop e le illustrazioni di MAFIA curano il mix e la pratica fino a quando per me è come una seconda natura. Quando aggiungi un altro elemento oltre al solo mixare musica devi essere morto, certo che nulla può andare storto ed è assolutamente una prova completa quando arriva sul palco. È un modo molto nuovo di lavorare per me dato che tutti i miei DJ set sono improvvisati di notte. Quindi è stata una nuova straordinaria sfida. Oltre alla preparazione dello spettacolo, sta facendo i miei giri in piscina, andando a fare passeggiate, mangiando un pasto molto leggero prima di saltare sul palco – come sai, letteralmente SALTO sul palco, quindi non c’è niente di peggio che consumare un pasto pesante prima dello spettacolo. E mi rilasso il più possibile.

BB: Come si è evoluta la tua identità nel corso degli anni? E come è cambiata la percezione della tua identità tra quelle intorno a te?

YM: Ho sempre avuto un forte senso dell’identità. Sono sempre stato diverso – o come dice mia madre “un piolo quadrato in un buco rotondo”. Ho sempre cercato sguardi per strada per le mie scelte folli di outfit o per il fatto che non posso essere inscatolato. Il mio stile è fortemente influenzato dall’hip hop degli anni ’90 (in particolare TLC – grido alle donne che hanno reso OK vestirsi come un tizio, ma resta comunque un simpatico AF – e quanto surreale andare in tournée con loro 30 anni dopo!). Non sono sicuro di come gli altri mi percepiscano – sono una specie di prenderlo o lasciarlo un po ‘ragazza. Conosco molto bene le persone, quindi chiunque voglia giudicare cambia rapidamente le percezioni iniziali che possono formarsi una volta che apro la bocca e inizio una conversazione. Ma la percezione è davvero una nozione divertente in questi tempi e nell’era dei social media. Riguarda la percezione e ciò porta a una vita che non è “reale” o che la tua ha da avere. Cerco di rimanere fedele a quello che sono – specialmente con il mio stile e il mio DJ – non è cambiato molto da quando ho iniziato il gioco, si è solo evoluto. Rimango nella mia corsia, so chi sono, e sono sfacciatamente poco dispiaciuto per quello.

BB: Cos’è un weekend tipico per te?

YM: Mi troverai al Virgin Lounge ad aspettare di salire su un aereo quasi tutti i fine settimana! C’è molto viaggio. Quando trascorro un fine settimana a Melbourne, riesco a recuperare il tempo con gli amici. Mi mancano tutti così tanto e sono la parte più importante della mia vita.

BB: Cucini molto? Qual è la tua specialità?

YM: Non l’ho mai usato. Ma sono sicuramente un buongustaio. Non amo niente di meglio di un semplice barbecue e insalata (sicuramente buttare un pannocchie per favore). Faccio molte insalate e ciotole. Adoro mangiare fuori anche perché è un’ottima scusa per ritrovare i compagni ed essere un bastardo grasso. Non cucino MAI per i miei compagni. Sono una ragazza semplice e riesco a gestire un pasto solo per due – se quello!

BB: Parlaci del tuo atteggiamento nei confronti del cibo, del benessere e della salute?

YM: Qualche anno fa mi è stata diagnosticata l’artrite cronica in tutto il mio corpo – grazie ai 16 anni di ginnastica, ai salti su e giù sul palco e ai sani (se non all’indulgente amore per il cibo) per questo! Il mio dottore mi ha detto di perdere almeno 15 kg per prendere il calore delle articolazioni ed è stato allora che ho iniziato a concentrarmi sulla mia salute. Non mi sono mai preoccupato troppo di questo, ma una volta che il mio corpo ha iniziato a urlarmi per smetterla con i cibi ricchi e le prelibatezze zuccherate, mi sono seduto e ascoltato. Sono il più lento quando si tratta di dieta, ma sono riuscito a spostare 20 kg. Sarà sempre una lotta per me dato che non sono mai stato magro, ma ho sempre amato me stesso e non ho mai avuto alcun problema con il corpo [immagine]. Mi sento benissimo e sono incredibilmente felice, quindi cerco solo di premiare il mio corpo per sentirlo allo stesso modo.

BB: Come ti tratti?

YM: Amico, non mi tratterò mai! Penso che sia una brutta domanda da farmi ahah! Mi concedo troppo. Hai troppo amore per la vita! In questi giorni mi ricompenso stando fermo con i miei pensieri e riflettendo sulla vita – imparando l’autocoscienza. È stato un grande anno di crescita per me stesso. Molte cose sono cambiate e cambiate. Il 2018 è stato un anno MOLTO diverso per me.

BB: Se potessi essere qualcuno per un giorno, chi saresti?

YM: Phyllis Diller l’ha detto meglio quando ha detto che “tutti hanno la loro borsa di pietre”, quindi penso che sarò solo io. Non importa quanto sia bella la vita di qualcun altro, stiamo tutti combattendo in questo gioco della vita. Dipende solo da come lo affronti. Mi sento come se stessi facendo un lavoro abbastanza OK, quindi rimarrò con me per ora.

Puoi dare un’occhiata ad alcuni di YO! I video DJ set di MAFIA e prenotala qui: yomafia.com.au

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su beetbox.com