Il miglior regalo di Natale per un amico indaffarato, o come mostrare a qualcuno che li ami davvero

La lavanderia era fredda. Quando accesi la luce, fui salutato dalla vista di un’enorme pila di vestiti lavati ma non ripiegati, asciugamani, lenzuola e il tuo nome sul ripiano a sinistra. Toccò quasi il soffitto e si allungò per quasi sei piedi. Il pavimento di cemento aveva più pile. Quando ho messo il mio piccolo carico di visita amico a destra, ho esplorato le macchine stesse.

Un carico finito a freddo era nella lavatrice, a lungo dimenticato. L’asciugatrice conteneva più indumenti asciutti, anche freddi. Mucca sacra. Stavo guardando ore di lavoro.

Chiaramente, se avessi fatto il mio piccolo carico, avrei dovuto aspettare fino a quando il mio amico Jill fosse finito, o per niente.

Al piano di sopra, potevo sentire Jill, che fu seppellito in preda ai preparativi natalizi. È una grande faccenda. C’è una famiglia in espansione. Era anche alle sue orecchie con la sua attività in ceramica, non solo finendo pezzi per spettacoli locali ma anche dando gli ultimi ritocchi ai regali, anche per me.

Non avrei mai fatto il bucato se avessi aspettato.

Quindi ho ponderato.

Diverse ore dopo, le pile quasi al soffitto sugli scaffali erano ordinatamente piegate. Anche i carichi rimanenti in entrambe le macchine sono stati completati, e sono rimasta felicemente a piegare l’ultimo dei miei leggings e dei reggiseni. Ho riordinato le pile del bucato di famiglia, ho pulito le macchine e ho lasciato il seminterrato in perfette condizioni. Dio che si sentiva bene. Sono un ex militare e poche cose mi danno più piacere che affrontare e finire un grosso lavoro come questo. Inoltre, sono davvero bravo a piegare il bucato e veloce ad avviare.

Dopo aver inserito le ultime calze in posizione, ho portato la mia pila ancora calda nel soppalco dove sto e ho finito di avvolgere i miei regali.

Non molto tempo dopo, il mio amico Jill si trascinò di sotto nello scantinato, aspettandosi pienamente di essere accolto da quel mucchio infinito di faccende.

Non mi aspettavo la sua reazione.

A parte il suo shock nel vedere il seminterrato in condizioni incontaminate e la sua naturale confusione per quello che sarebbe potuto accadere mentre era sepolta nelle richieste pre-natalizie appena sopra, per un momento era profondamente confusa. Certamente non suo marito … … poi se ne rese conto.

L’ospite. Colpevole come accusato.

Jill è il mio migliore amico da ventuno anni, da quando mi sono trasferito a Spokane nel 1997. Sono partito tre anni dopo, ma poi ho iniziato a tornare per Natale e talvolta durante l’anno. Conosco i ritmi della sua vita e della sua casa e conosco intimamente le esigenze della sua vita. So anche quanto è limitato il suo tempo.

Quando parlammo più tardi, spiegò che il mio investimento nella lavanderia le aveva dato quello che semplicemente non poteva darsi: il dono del tempo. Quelle poche ore in più significarono un po ‘di riposo. È tempo di leggere un libro e rilassarsi. È ora di rallentare e divertirsi se non altro per un po ‘. Tutto ciò proprio nel bel mezzo del periodo più affollato dell’anno.

Il tempo è l’unica cosa che Jill ha molto poco di questi giorni, anche se fissa settanta. Ha una mandria di cavalli da gestire, una nuova attività di spezie in corso, la sua attività di vasellame (e chiariamo, è un vasaio di grande successo, due parole che non vedi spesso legate insieme) e le gallerie chiedono sempre più del suo lavoro. Il tempo è l’unica cosa che non ha in abbondanza, specialmente una volta che ha iniziato la sua giornata. Due grandi pastori tedeschi le seguono alle calcagna, due nipoti iperattivi le vengono spesso lasciati fare da babysitter, le persone chiamano costantemente, le richieste sono infinite.

Così quando si rese conto di ciò che era accaduto nel seminterrato, fu immediatamente e intensamente, riconoscente. Sollevata da un duro lavoro, riuscì a ritagliarsi dei momenti per sé, di cui aveva molto bisogno e che apprezzò profondamente.

Ciò che è stato interessante è che ciò ha colpito anche suo marito, che odia fare ancora di più il bucato. Fu sollevato dal compito di dover scavare tra le pile in cerca di boxer puliti. Lì, sullo scaffale, c’era una pila ordinatamente piegata che poteva mettere da parte. Ciò gli ha dato anche più tempo. Ci sono spesso effetti di vasta portata quando facciamo qualcosa di semplice come questo, in modi che non possiamo anticipare.

Mentre io e te ci affrettiamo all’ultimo minuto per trovare il regalo perfetto per chi amiamo, l’American Marketing Machine è fin troppo felice di convincerci che è qualcosa che dobbiamo acquistare. Preferibilmente, qualcosa di molto costoso. La verità sul bucato era che quando pesavo per prendermi cura di quelle pile, non mi era mai venuto in mente che ciò che stavo facendo era probabilmente più importante per Jill di qualsiasi cosa potessi comprarla. Creare spazio ai suoi giorni in modo che potesse fare un respiro profondo e orientarsi era, per Jill, molto più importante di un bel ninnolo.

Quella lezione è rimasta con me nel corso degli anni. Ricevo ancora le sue cose che conosco la deliziano. Tuttavia ora quando visito, sono alla ricerca di cosa posso fare per alleggerire il carico di Jill.

Quando consideri le persone a te vicine, che ami di più, c’è un modo per poterle dare il dono del tempo? Tempo che non trascorreranno sepolti nei loro dispositivi, ma tempo in cui possono rilassarsi profondamente, fare qualcosa che vogliono davvero fare (fare un pisolino, leggere un libro, portare a spasso il cane o persino fare un breve viaggio)?

Ne è valsa l’espressione sul viso di Jill quando mi ha raccontato di essere entrata in quel freddo seminterrato in attesa di sentirsi sconfitta. Nessun regalo acquistato in negozio avrebbe potuto migliorare il suo sollievo, la vera felicità che sentiva quando si rese conto che le erano state appena concesse diverse ore per riempire a suo piacimento.

Soprattutto per quelli nella nostra vita che lavorano duramente per servirci, come mamme e amici intimi, quando ci assumiamo una responsabilità come una faccenda domestica per qualche giorno o più, che libera la singola cosa che la maggior parte di loro ha a disposizione in quantità limitata. Per le mie amiche, quella possibilità di respirare profondamente, di essere sollevata da un peso fastidioso ma inevitabile è uno dei più grandi doni che posso fare. Sono troppo occupato, ma non così occupato che non posso piegare un po ‘di bucato per un amico.

Perplesso su cosa comprare per un amico? Non riesci a capire come compiacere quel membro della famiglia difficile? Per un cambio di passo, che ne dici di affrontare un odio lavorativo che sai che stanno evitando. A volte la promessa di falciare il prato per un mese in estate, o aiutare a ripulire il garage, o qualsiasi numero di favori sorprendentemente facili finisce per essere molto più importante di quel dono costoso che hai guardato. Ed è molto più impressionante. Dare il dono del tempo richiede un impegno da parte nostra.

Buone vacanze!