Imparare a lasciare andare il tuo migliore amico.

2007

“Verità o verità?”

“Hmm, è una scelta difficile. Andiamo con … la verità, “dissi sarcasticamente, incapace di trattenere le mie risatine. Abbracciai il cuscino lungo la curva del collo, piegai le gambe in un punto interrogativo e attesi la sua domanda.

“Dove pensi tra cinque anni?”

Chiese anche se conosceva già la risposta.

Feci un respiro profondo e dissi la solita risposta, il sogno in cui avrei camminato per le strade della città mentre andavo a lavorare all’ultimo piano del grattacielo più alto. Diavolo, sarei un grattacielo anch’io con i tacchi alti mentre riversavo la mia vita nel mio lavoro.

Scosse la testa dai ricci e disse: “Non io. Mi sposerò. Incontrerò l’uomo dei miei sogni al college. Faremo un grande matrimonio bianco, bambini e inveccheremo insieme. ”Svenne prima di seppellire timidamente la faccia nel cuscino.