Sono profondamente turbato da queste risposte.

https://www.linkedin.com/pulse/i-have-side-code-projects-show-you-ezekiel-buchheit

Non posso parlare con le vere intenzioni di Ezechiele – a causa del fatto che non sono lui – ma sono disposto a speculare sul fatto che nel suo post originale non stia cercando consigli.

Non sta chiedendo aiuto a nessuno.

E certamente non sta chiedendo di sentirsi dire:

“Sai quella cosa di cui hai scritto questo intero post?

Non dovresti avere quell’opinione. Inoltre, è facile farlo, quindi smetti di lamentarti e fallo. ”

Sono anche disposto a speculare sul fatto che stia sottolineando coraggiosamente una tendenza bizzarra nel settore tecnologico. È una tendenza che – che tu sia disposto ad ammetterlo o meno – è molto reale e promuove una forza lavoro insostenibile, malsana e infelice.

La tendenza è poliedrica, ma coinvolge le aziende che lavorano troppo i dipendenti. Implica che le aziende offuscino – e persino provino a rimuovere – il confine tra vita lavorativa e vita personale. Coinvolge aziende che usano parole come rockstar , artista , ninja e – oserei dire – talentuose nelle descrizioni dei lavori per programmatori e programmatori di produzione. E coinvolge aziende che sottovalutano i lavoratori competenti ed efficaci e ponendo un’enfasi eccessiva su interruzioni, unicorni e neoassunti che conoscono letteralmente ogni linguaggio di programmazione, scripting, mark-up e mark-down chiunque a portata di mano della persona che ha scritto la descrizione del lavoro ha mai sentito parlare.

La settimana lavorativa di 40 ore esiste per molte buone ragioni. Esiste perché lavorare troppo è dannoso per la salute dei dipendenti. Esiste perché esiste una linea tra vita lavorativa e vita personale. Esiste perché è irragionevole per i datori di lavoro aspettarsi che i dipendenti facciano le loro offerte a tutte le ore del giorno, ed è irragionevole per i datori di lavoro aspettarsi che i dipendenti si impegnino in attività personali correlate al loro lavoro. “Vantaggi ” sul posto di lavoro come impegni sociali la sera e nei fine settimana; una birra e wine bar sempre fornita nella cucina dell’azienda; esistono centri fitness in loco, sale giochi, aree per sonnellini e caffetterie perché possono sembrare grandi per i dipendenti; tuttavia, hanno anche la tendenza a erodere l’esposizione dei dipendenti sia a una vita lavorativa che a una vita personale. Consentono ai datori di lavoro di spostare l’equilibrio dal lavoro / vita alla vita lavorativa.