Dai alle persone il merito che meritano.

Vorrei dire qualcosa ad un amico. Un pensiero interessante, una lezione, un fatto. Pochi minuti dopo, avrei trovato lo stesso amico che parlava con un altro individuo, condividendo gli stessi pensieri, lezioni e fatti che ho fatto pochi istanti fa. Lo farebbero con la stessa fiducia e orgoglio, come se le idee fossero un prodotto delle loro menti. E lo farebbero tutto mentre io sto con loro, fissando inespressivamente i loro volti, cercando di immergermi nella mia osservazione.

Ogni volta, mi sarebbe rimasta una domanda da porre: “Te l’ho detto; quanto è stato difficile citare i tuoi pensieri? ”Ma avrei semplicemente chiuso gli occhi e inghiottito la domanda, sperando che fosse una volta. Fino a quando non si sarebbe ripetuto …

Se sei ancora bloccato e ti chiedi di cosa si tratta, lascia che ti spieghi in un modo più comprensibile. Sai come ci si sente quando il tuo collega di lavoro, o compagno di squadra, presenta il tuo lavoro come: “Ho fatto questo capo! L’ho fatto! ”, Mentre sei seduto sul sedile anteriore? Si…

OK, forse l’analogia è un po ‘esagerata. Forse, nelle conversazioni quotidiane, le implicazioni non sono abbastanza significative. Ma la palese riaffermazione di un’idea / pensiero, senza apprezzare il creatore, è solo … SBAGLIATA. A quel punto, non si tratta nemmeno di lottare per il merito; sappiamo tutti che non viene distribuito alcun premio. Ma si tratta di morale. Giusto contro sbagliato. Si tratta di apprezzare lo sforzo che è andato nel processo di “creazione” e “distribuzione”.

Ma la gente non lo fa. Tutti vogliono essere il ragazzo intelligente nella stanza. Tutti vogliono sentirsi meglio degli altri. E quando troviamo l’opportunità di prendere qualcosa di meglio dagli altri, lo prendiamo e lo rappresentiamo spudoratamente come nostro. Dare credito a qualcuno ci fa sentire inutili. Dare a chiunque qualcosa, del resto, sembra perdere e non ci piace mai essere dalla parte dei perdenti.

Puntiamo solo le dita sugli altri per incolpare, per individuare i loro punti deboli; mai motivare o ringraziare. E poi ci lamentiamo perché nessuno riconosce il nostro lavoro, come siamo sottovalutati nella società. Quando tutti rientrano in questo schema, non ci resta nessuno da dare , ma tutti da prendere .

Dobbiamo capire che il dare e il prendere vanno di pari passo. Non otterresti la spesa senza pagarla, giusto? Potresti rubare una volta, o forse due, ma ti imbatteresti in porte chiuse solo per la terza volta. Impara a dare alle persone la loro parte di credito. Apprezzo gli altri, senza sentire il bisogno di essere apprezzato. Non cercare di essere sotto i riflettori, brilla su altri; sarai nella luce quando sarà il momento giusto.

TLDR; apprezzo le persone, per favore non essere un coglione.