Il legno è dentro

Il legno è dentro. È così meravigliosamente asciutto che sono abbastanza sicuro che chiunque possa accendere un fuoco da esso. Scoppietta e brilla. Si accende! A proposito, è il giorno delle elezioni e dobbiamo affrettarci a votare e poi andare a Vassar per un paio di giorni di incontri.

Il legno è dentro e le persone stanno mettendo in fila il loro lavoro di aratura. Le persone che stanno facendo l’aratura stanno ottenendo i loro contratti. Le persone che hanno i vialetti e i parcheggi parlano di quando. Bene, vuoi arare dopo una neve, ovviamente. Ma ne hai bisogno alle 6:00 o alle 7:00, ti serve di nuovo alla fine della giornata?

Ho il sospetto che non ne abbiamo molto bisogno. Alcuni incontri, chiesa, forse un evento. È abbastanza difficile staccarmi da un fuoco di legna e una tazza di caffè o tè per andare altrove. Possiamo andare al minimarket, al negozio di liquori.

Credo che se avessimo semplicemente messo in letargo le persone da queste parti non avrebbe approvato. La neve è spala, arata e ignorata. Nevica. Quindi, quello che dicono e fanno quello che stanno per fare. Pranzo, film, amici. Si ferma tutto per le persone che non vivono nella cintura di neve.

Credo che le persone siano orgogliose della neve qui. A loro piace ricevere chiamate dai loro amici in Florida e in Arizona che ci hanno appena visto al telegiornale. A loro piacciono le cartoline delle spiagge che i loro cari inviano loro. Si divertono a ricordare la neve del ’77.

Le persone hanno il loro modo esatto di spalare. Sanno esattamente dove soffiare la neve, spalare la neve, arare la neve. Alcuni passi carrai e parcheggi ottengono bandiere per mostrare il percorso esatto delle pile di neve. Alcuni anni ci sono grandi pile.

Cockaigne è in fase di acquisto. È una pista da sci che ha bruciato. Cioè, l’edificio è bruciato. La pendenza è ancora lì. È vicino a qui. Abbastanza vicino in modo che alcuni bambini possano salire a bordo ogni giorno, diventare bravi e vincere le competizioni.

Le piste da sci di fondo sono tutt’intorno e gli amici escono ogni pomeriggio per un paio d’ore di pesca. Ci piace racchette da neve. Nella quiete e nel freddo andiamo in posti, posti sporchi, luoghi paludosi, che non possiamo andare in estate.

Credo che la gente voglia che nevichi qui. Là. L’ho detto. L’ho scritto Lo indicherò a gennaio, con 4 piedi a terra. Gemerò. Io sorriderò