Bubby – Nikole Lyn Brashear

Bubby

Dal 2000 ho avuto un fratellino e da quel giorno ho dovuto imparare ad amarlo. Non è stato sempre facile soprattutto quando non cavalcava le mie ruote motrici Barbie, ma ora abbiamo un legame che non potrebbe mai essere sostituito.


Infrangibile, un termine comunemente usato per descriverci. Essere distanti solo due anni fa della vita un inferno vivente ma è anche una benedizione. Due anni tra noi ci mettono nella stessa scuola insieme, gli stessi autobus e io, essendo il più grande tra noi, abbiamo dovuto portarlo da e per gli ultimi due anni del liceo. Abbiamo fatto tutto insieme, dall’essere in quattro band insieme e partecipare agli stessi sport, sono stato persino il suo allenatore per il baseball per un anno. Non andavamo sempre d’accordo, ma ci facevamo sempre compagnia.

Nel corso degli anni abbiamo avuto alcune difficoltà, ma non abbiamo mai avuto l’odio. Ogni volta che abbiamo combattuto non è stato bello, ma nel giro di un giorno abbiamo condiviso un sacco di popcorn giocando al nostro videogioco preferito. Mi ha persino fatto le mie foto da senior e ha fatto un ottimo lavoro. Nessuno di noi ha mai avuto pazienza, ma quando si trattava l’un l’altro avremmo avuto tutta la pazienza del mondo.

Avere questo legame mi ha insegnato cosa sia veramente la famiglia, non mollare mai l’uno con l’altro. Essere una sorella maggiore ha insegnato ad essere un modello e ad essere un insegnante. Qualcuno ha sempre le mie spalle, non importa quanto male sbagli, qualcuno è lì per sostenermi e dirmi di andare avanti. Ho quella spalla su cui piangere. Ho il miglior fratellino in tutto il mondo e non lo scambierei per niente.