L’altra parte…

Ogni tanto ottengo il privilegio di sperimentare il valore nominale al massimo. Lasciatemi spiegare:

Crescendo, dubito che ci siano troppi di noi che guardano le cose da qualcosa di più di una prospettiva ridotta. Uno che è in grado di conoscere la differenza tra ciò che vediamo e ciò che sappiamo. Esempio: quello che VEDO sembra fantastico. Quello che so è tutt’altro.

Voglio esplorare un argomento delicato. Prima che tu vada e dimmi per chi hai votato, sappi che sinceramente non me ne potrebbe fregare di meno. Questo non è ciò a cui voglio rivolgermi. Come posso persino iniziare a esprimere a parole cosa ci sta mostrando questo tempo esplosivo che stiamo vivendo? In una vita abbiamo visto l’umanità al massimo e osservato incredulamente come vive l’altra parte. Reagisce. Crede. Abbiamo sorseggiato tranquillamente le nostre tazze di giudizio. Rabbrividì sotto il freddo che porta l’odio, mentre ci facevamo strada attraverso la strada della diversità solo per trovare l’altra parte non esattamente come pensavamo che sarebbe stata. Invece di coraggio abbiamo trovato sfida. Dove la dignità è stata sostituita dalla vergogna e la pace è ora l’esterno che guarda dentro. Cosa ?!

Dimmi qualcosa. Quando è stata l’ultima volta che hai guardato la realtà in faccia e sei stato notevolmente commosso da ciò che hai visto lì? Hai guardato? Guarda davvero? Hai fatto delle domande, cosa hai trovato o hai appena dato un’occhiata e sei passato? Sei mai stato in piedi e ti sei chiesto cosa c’era dall’altra parte? Io ho.

Di recente mi sono imbattuto in una storia di un fotografo che stava scattando foto di case abbandonate. Quelli che si traducono in una vita di abbandono. Mentre scattavano foto, qualcosa le trascinò dentro casa. Con loro incredulità, la casa non era vuota come tutti avevano creduto. La casa aveva la vita dentro. Qualcuno viveva ancora lì. Ciò che è iniziato come un viaggio per catturare ciò che accade quando qualcosa non è curato, si è trasformato in un’amicizia che cambia la vita e un nuovo inizio per un’anima solitaria e anziana che apparentemente non aveva nulla e nessun altro. Wow. Che lezione per tutti noi.

Gli eventi degli ultimi tempi non solo mi hanno fatto riflettere più profondamente sul livello inquietante a cui l’umanità è affondata. Ma mi hanno permesso di esplorare ancora di più. Qui, abbiamo due lati molto diversi. Entrambi con un obiettivo specifico. Ciò che è per lo più trascurato è il fatto che tutto nella vita è a due facce. Quando smetterai di accettare le cose per quello che sono e riconoscendo che c’è qualcosa di molto più profondo lì? La maggior parte di noi ha sentito il detto “Non giudicare un libro dalla copertina”. Sai quell’amico che hai lasciato fuori perché non stavano soddisfacendo il tuo specifico standard di amicizia? Beh, avevano davvero bisogno di te. Quella persona in chiesa che sembrava indifferente alla tua “gentilezza”? Il paziente con cui ti sei arrabbiato e impaziente? La cameriera che era troppo lento per dare la mancia? La persona a scuola che è caduta attraverso le crepe? La vedova che non vedi da un po ‘? L’ex fratello o sorella “non perdere mai un incontro” che non vedevi da un po ‘? Il pastore che hai messo su un piedistallo? Intendi, dopo tutto non erano perfetti? Per ogni scenario c’è una storia. Uno che non ti sei mai preso la briga di leggere.

Dietro ogni perfezione c’è un difetto. Ogni opinione ha un avversario. Ogni posto vuoto ha una ragione. Ogni persona vivente ha un cuore. A ogni metà, c’era un intero. Forse il cancro ha sostituito la salute? Hai mai chiesto a quell’amico se avevano bisogno di qualcosa? La vita ha dato a quella cameriera un motivo per distrarsi? L’elenco continua.

Linea di fondo? C’è sempre un altro lato oltre quello che solo TU puoi vedere.

Lezione? Sii la persona che dici di essere. Sii l’amico che non meriti. Sii l’incoraggiamento di cui hai così disperatamente bisogno. Sii il guerriero della preghiera che farà la differenza. Presentati e non essere il motivo per cui una vita divisa non si è mai riparata. L’altra parte potrebbe avere molto da offrire. Potrebbe no. Ma come lo saprai, a meno che non guardi? La vita è piena di lezioni. Devi solo essere disposto a imparare. La vita è piena di indifferenza. Dai a qualcuno la possibilità di avere successo prima di annotare i loro fallimenti. Pregare. Sii intenzionale. Non sai mai cosa c’è dall’altra parte. Io sono stato lì. Che sia attraverso il dolore, la lotta, l’immaturità, la vita ha un modo di cambiarti. Ma chi sei di conseguenza, può essere determinato solo da chi SCEGLI di essere.