Trovare una fonte interna di felicità che è codipendente

Un altro ingenuo tentativo di lottare contro il controllo magico sul mio destino

Il leggendario discorso di Obama della sua prima campagna ha reso popolare la frase, siamo quelli che stavamo aspettando .

Che non era una nuova idea, di per sé. Quelle parole erano già state usate in varie poesie, canzoni e libri nel corso degli anni.

Ma è stato il contesto in cui il presidente ha usato quella lingua che gli ha dato tanta gravità.

Anni dopo, ripensando a quel momento storico, quella frase mi ispira ancora a raddoppiare il mio senso di responsabilità personale. Prendere l’estrema proprietà sulla mia vita.

Non aspettare mai che un processo inizi a far funzionare la sua magia, non aspettare mai che me, tranne me, mi dia quello che voglio, non spegnere mai la consapevolezza di ciò che già ho nella realtà, non cercare mai l’approvazione di un corpo invisibile che non potrebbe mai concedermi ciò che solo io posso concedermi.

Non è una cosa di controllo. Non sono io che sto provando a fare la nocca bianca. E non è un ingenuo tentativo di lottare contro il controllo magico sul mio destino.

Ma perché sovrapporre un altro livello di sofferenza al di sopra del mio dolore? Perché consentire a tutta la mia felicità di dipendere dalle decisioni di una persona?

Il libro eloquente sulla gioia di Byron ci ricorda che è doloroso cercare ciò che non possiamo mai avere al di fuori di noi stessi. E lei ha ragione. Se non decidiamo di essere quelli che stavamo aspettando, cederemo il nostro potere agli altri. Permettiamo alla nostra esperienza di gioia di fare affidamento su un momento magico che ha il potere di creare o distruggere la nostra vita.

Trova l’amore che non puoi mai perdere.

Sperimenta la pura soddisfazione, la pace e la gioia che provengono dalle cose che nessuno può toglierti.

Lascia che ti chieda questo …
Sei pronto a smettere di cercare la felicità nelle cose impermanenti e iniziare a trovare una fonte interna di felicità che non è dipendente o dipendente dalle circostanze?

* * * *

Scott Ginsberg
Quel ragazzo con il Nametag
Autore. Speaker. Stratega. Inventore. Filmmaker. Editore. Songwriter.
[email protected]
www.nametagscott.com

Acquista il mio ultimo devozionale!

A Year in Hot Yoga: 365 meditazioni giornaliere per accendere e spegnere il tappetino .

Ora disponibile ovunque vengano venduti libri.

Namaste.